Bettie Page – In Bondage!

11 Gen

mercoLady 14 gennaio
da Betty&Books, dalle 19,30 alle 22

Speciale tributo a Betty Page
con la partecipazione straordinaria di Ayzad, autore della sceneggiatura dello spettacolo Bettie Page – In Bondage!

Un’occasione per ragionare sull’icona e sul personaggio Bettie Page, sulle modalità del suo successo, ma anche sulle ragioni della sua rapida scomparsa dalla scena pubblica: a dispetto della sua fama straordinaria e dell’incredibile longevita’ della sua immagine, Bettie ha avuto una carriera fulminea e brevissima.

Ayzad e’ fra l’altro autore di BDSM – Guida per esploratori dell’erotismo estremo, ed. Castelvecchi. Per saperne di piu’ su di lui e sulle sue produzioni potete navigare nel suo sito

bettiegrande

Lo spettacolo “Bettie Page – In Bondage!”: Piu’ e oltre che il racconto di un’epoca storica definita e di un personaggio che ha segnato l’immaginario collettivo per generazioni, la sceneggiatura di Ayzad indaga ancora una volta i rapporti fra sessualità, potere, consapevolezza. Come scrive l’autore nel suo articolo “SANTA BETTIE MARTIRE – PATRONA DELLA LIBERTÀ. La musa protettrice dell’erotismo moderno , “la sua vita lontano dall’obiettivo, di solito ignorata, e’ proprio cio’ che fa di questa donna un personaggio francamente molto più interessante.
Nel bel mezzo del continente e del periodo storico più ottusamente conformista dopo l’Inquisizione, Bettie era un elemento di disturbo senza pari.

Non era solo una campagnola di Nashville decisa a sfondare nel cuore d’America, ma un esempio eclatante di indipendenza. Nonostante le origini umilissime e gli abusi subiti dal padre aveva infatti portato avanti studi di ottimo livello pagati di tasca sua e interrotti a un passo dall’università solo per un banale incidente in famiglia. Era stata una delle prime donne a chiedere il divorzio dal marito (rivelatosi un delinquente) e, soprattutto, l’archetipo della “pornostar intelligente”.

Infischiandosene allegramente del bigottismo imperante non aveva paura a mostrare il proprio corpo e a sfruttarlo per avvicinarsi al suo sogno holliwoodiano, e quando veniva arrestata per oscenità riusciva a tenere testa a giudici famosi sostenendo le proprie tesi anticonformiste. Risultato: venne sempre giudicata perfettamente innocente.

Tutto ciò la rese un personaggio assai pericolosouna protofemminista d’assalto che la società non sapeva gestire né arginare. Benché Bettie non si sia mai comportata da vera attivista, questo suo aspetto venne particolarmente alla luce in occasione della Commissione Kefauver Contro l’Immoralità in America.”

Prosegue l’articolo di Ayzad, che potete leggere in versione integrale sul suo sito:

“La commissione fu soprattutto una mossa elettorale, per tornare in auge in occasione delle candidature alla presidenza degli Stati Uniti sollevando un bel polverone mediatico. L’intento moralizzatore venne rivolto contro il cinema, il rock ‘n’ roll, i fumetti… e contro la “pornografia”, naturalmente – coinvolgendo migliaia di imputati fra cui anche i Klaw. “

Lo spettacolo “Bettie Page – In Bondage!prima commissionato da un teatro, poi rifiutato “per i temi eccessivamente espliciti”, prende le mosse proprio dal coinvolgimento (storicamente avvenuto) di Bettie Page come testimone nel processo contro Irving e Paula Klaw.

N.B. = l’articolo integrale di Ayzad si trova sul suo sito! Buona lettura e arrivederci a mercoledi’ !

Una Risposta to “Bettie Page – In Bondage!”

  1. IL RAMO RUBATO 13 gennaio 2009 a 09:05 #

    proverò ad esserci… Ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: